Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Ubuntu’ Category

TRASFERIMENTO!

Da oggi in poi mi troverete su:

www.polslinux.it

Read Full Post »

Backup files con tar!

Avete dei file importanti da backuppare tipo file di configurazione, documenti, foto, ecc??

Bene, senza ricorre a softwares vari ed eventuali vi scrivo un piccolo trucco per salvare i vostri files:

Anzitutto creiamo un file, per esempio, in /home/$user/$nomebackup.conf

touch /home/$user/$nomeback.conf

Poi scriviamo dentro questo file i files che vogliamo salvare, per esempio:

ls /etc/rc.conf >> /etc/$nomebackup.conf

ls /home/$user/foto.jpg >> /etc/$nomebackup.conf

ls /etc/ddclient.conf >> /etc/$nomebackup.conf

Finito di scrivere i nostri files è arrivato il momento di fare il backup vero e proprio:

tar -cjvpf backup-`date +%d-%m-%Y`.tar.bz2 -T /etc/backup.conf

(NB: il comando va tutto sulla stessa riga, prima di date NON c’è una virgoletta normale come questa ‘ ma c’è un accento grave `):

Con quel comando ho detto a tar di:

c: crea un nuovo archivio

j: crealo in bz2

f: files

v: verbose, ovvero fammi vedere quello che fai

p: conserva i permessi dei files

T: leggi files da backuppare da file di input

inoltre usando la dicitura backup-`date +%d-%m-%Y` all’archivio di nome backup sarà aggiunta la data di oggi in formato giono-mese-anno.

Per ripristinare il backup dobbiamo invece dare questo comando:

tar -xvpjf $nome-$data.tar.bz2 -C /$percorso-estrazione

dove il comando x estrae i file nell’archivio, il comando -C serve per spostarsi nella directory in cui ci interessa sia estratto l’archivio e gli altri comandi sono riportati li sopra 🙂

Read Full Post »

Avete necessità di mantenere sincronizzate due cartelle, due hard disk, un HD con una USB, etc?

Bene, Rsync è quello che fa per voi!

Gli usi di questo potentissimo tool sono molti, io ve ne insegnerò un che mi è tornato utile ultimamente:

rsync -auv --stats  /PERCORSO-SORGENTE/  /PERCORSO-DESTINAZIONE/

Con questo comando praticamente avrete i medesimi file in entrambe le cartelle e, se vi sono già file uguali, li salta. Praticamente è un backup incrementale 🙂

Mi raccomando di mettere sempre la / alla fine altrimenti succederà questo:

Se metto la / alla fine allora avrò questa situazione:

SORGENTE:
Cartella A \
File1
File2
File3
DESTINAZIONE:
Cartella A \
File1
File2
File3

———————————————
Altrimenti se NON metto la / alla fine avrò quest’altra situazione:

SORGENTE:
Cartella A \
File1
File2
File3
DESTINAZIONE:
Cartella A \
Cartella A \
File1
File2
File3

Read Full Post »

È da poco uscita Lucid e già fervono i lavori per Maverick! 😉

Sono stati aperti i repository per Maverick…se volete vi ho fatto uno script che si occuperà di cambiare i repo e di aggiornare la distro:

DOWNLOAD SCRIPT MAVERICK

Read Full Post »

Un paio di settimane fa preso dalla noia ho provato a installare Ubuntu, Fedora e Opensuse con metodo fresh-install e successivamente aggiornare tali distribuzioni.

Bene, ho potuto notare con estrema amarezza che Ubuntu tratta i suoi utenti…anzi no, non li tratta proprio.

Su Fedora e Opensuse abbiamo Gnome all’ultima versione in ogni suo componente, mentre su Ubuntu…beh lasciamo stare (-.-)”

Ora, se i dev Gnome rilasciano quelle stramaledette BUG-FIX release ci sarà uno stramaledetto motivo se lo fanno no???? Perchè i dev Ubuntu non si degnano di fornire una distro completa di supporto per il periodo in cui è supportata?

Mi ha un bel po’ deluso questo modo di trattare l’utente finale…

Read Full Post »

Addio DjNeophyte!

Ho appreso stamane la notizia, condoglianze alla famiglia.

Sei stato e sarai sempre un grande Dj!

Chiunque voglia postare un commento di cordoglio o altro:

LHQ-DjNeophyte

Read Full Post »

Dopo giorni di ricerca sfrenata e di iscrizioni a millemila forum sono riuscito a far ripartire:

  • il bluetooth
  • i tasti FN

YUPPIIIIIIIIIIIIIIIIIIII 😀 😀 😀

Se si ha GRUB2 Per risolvere questi 2 problemi basta editare il file /etc/default/grub in questo modo:

sudo gedit /etc/default/grub

Ora fra le prime righe c’è questa:

GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT="quiet splash"

che deve diventare:

GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT="quiet splash acpi_osi=Linux"

Perfetto, salviamo e aggiorniamo Grub:

sudo update-grub

Olè problema (finalmenteeeeeeeeeee) risolto 🙂

Se invece si ha Grub-0.97 basta editare il file menu.lst

sudo gedit /boot/grub/menu.lst

e aggiungere la riga acpi_osi=Linux di fianco a ro quiet in questo modo:

kernel /boot/vmlinuz26 root=/dev/disk/by-uuid/f9460e30-8018-4dfe-8fba-a32c7ee53a7c rootfstype=ext4 ro quiet acpi_osi=Linux

PS: notare che Linux va con la L e non con la l 😉

Read Full Post »

Older Posts »